Privacy Policy

Le News di oggi 10/11/2017 - - Radio Saiuz

Loading ...
Radio Saiuz TV
Loading ...
Ricerca
Radio Saiuz Classic
    Radio Saiuz
Sono le
di
Vai ai contenuti

Menu principale:

Le News di oggi 10/11/2017

Pubblicato da saiuz in News · 10/11/2017 06:56:00
- Grasso: “Io fuori dal Pd? E’ il Pd che non c’è più. Finora idee compresse come pm e presidente: ora posso esprimermi”.
Il presidente del Senato: "Il Pd era quello del bene comune, insieme a Sel, quelli erano i principi e i valori di uguaglianza dei diritti, di libertà". Orlando fa pressing su Renzi: "Atti concreti per la coalizione o diventiamo il Psi 2.0". E Cuperlo evoca un'altra scissione .

- Ostia, Roberto Spada fermato per l’aggressione alla troupe di “Nemo”: “Lesioni aggravate da contesto mafioso”.
"Intimidazione propria delle organizzazioni mafiose", si legge nel provvedimento di fermo emesso dalla Procura di Roma. Portato nella caserma dei Carabinieri, Spada verrà trasferito nel carcere di Regina Coeli, dove resterà in attesa dell'interrogatorio di garanzia davanti al gip, previsto per sabato mattina.

- Ostia, il Pd dice no al raduno anti-mafia proposto da Raggi. Motivo: ‘Strumentale’.
La sindaca di Roma aveva lanciato l'idea in un'intervista al Fatto dopo il pestaggio della troupe di "Nemo": "Vediamo chi vuole partecipare, a prescindere dalle appartenenze politiche". La replica di Andrea Casu, segretario cittadino: "Abbiamo sempre portato una battaglia a viso aperto contro la mafia in X Municipio". Che è stato sciolto per infiltrazioni nel 2015 dopo l'arresto del minisindaco Pd Andrea Tassone.

- Regionali Lazio, Pirozzi si candida: “In Italia devono governare i sindaci”. Lombardi: “Giurava di no: è di parola…”.
Il sindaco di Amatrice scioglie finalmente le riserve. Entusiasmo di Meloni e Salvini. Forza Italia è quasi gelida: "Non subiremo decisioni altrui". La candidata M5s: "L'unico sponsor è Storace e ci ricordiamo che sanità ci ha lasciato".

- Aemilia, gli imputati contro il pentito Valerio: “Chiuso con la ‘ndrangheta, i soldi del crimine sono castelli di sabbia”.
Nelle due udienze del 7 e 9 novembre del maxi-processo a Reggio Emilia hanno tenuto banco le dichiarazioni spontanee di alcuni imputati eccellenti. Antonio Floro Vito: "I miei figli sono cresciuti con il pane del mio sudore". Michele Bolognino: "Ho cercato di cambiare vita". Gian Luigi Sarcone: "Questi costruiscono la verità". Giuseppe Vertinelli: "Lui infanga il mio nome".



Nessun commento

 
Privacy Policy
Cell. 393 7880 195
Questa WebRadio trasmette solo musica sotto Licenza Creative Commons.
Torna ai contenuti | Torna al menu