Privacy Policy

Fabrizio De Andrè - - Radio Saiuz

Loading ...
Radio Saiuz TV
Loading ...
Ricerca
Radio Saiuz Classic
    Radio Saiuz
Sono le
di
Vai ai contenuti

Menu principale:

Fabrizio De Andrè

Pubblicato da Luca Moreno in Facebook · 11/1/2017 20:58:00
"Lessi Croce, l'Estetica, dove dice che tutti gli italiani fino a diciotto anni possono diventare poeti, dopo i diciotto chi continua a scrivere poesie o è un poeta vero o è un cretino. Io, poeta vero non lo ero. Cretino nemmeno. Ho scelto la via di mezzo: Cantare."

L'11 Gennaio 1999 viene a mancare uno dei più grandi cantautori italiani di tutti i tempi Fabrizio De Andrè (Fabrizio Cristiano De Andrè).

Nato il 18 Febbraio 1940 a Pegli (Genova).
In quasi quarant'anni di carriera artistica De Andrè ha inciso tredici album, più alcune canzoni pubblicate solo come singoli e poi riedite in antologie. Molti testi dei suoi brani riportano storie di discriminati, ribelli e prostitute; da alcuni critici sono ritenute come vere e proprie poesie, tanto da essere introdotte in varie antologie scolastiche di letteratura già da primi anni settanta.
Sono anche state celebrate da grandi nomi della poesia come Mario Luzi.

Dopo la sua scomparsa la popolarità e l'alto livello artistico del suo canzoniere hanno spinto alcuni istituzioni a dedicagli vie, piazze, parchi, biblioteche e scuole.

Dopo due mesi dalla morte del cantautore viene creato il premio De Fabula in suo onore (in seguito rinominato in Premio Fabrizio De Andrè), assegnato a chi sia stato capace di diffondere la cultura ligure e genovese al di fuori della regione stessa.

"Ho sempre impostato la mia Vita in modo da morire con trecentomila rimorsi e nemmeno un rimpianto"

Bookmark and Share

Nessun commento

 
Privacy Policy
Cell. 393 7880 195
Questa WebRadio trasmette solo musica sotto Licenza Creative Commons.
Torna ai contenuti | Torna al menu