Privacy Policy

Le News di oggi 30/11/2017 - - Radio Saiuz

Loading ...
Radio Saiuz TV
Loading ...
Ricerca
Radio Saiuz Classic
    Radio Saiuz
Sono le
di
Vai ai contenuti

Menu principale:

Le News di oggi 30/11/2017

Pubblicato da saiuz in News · 30/11/2017 06:27:00
- Acciaierie Piombino, Renzi: “Fatta una cazzata. Rossi e Landini vollero Rebrab”. Ma nel 2014 twittava entusiasta.
Al momento della scelta dell'acquirente per l'ex Lucchini, l'allora presidente del Consiglio si intestò la risoluzione del problema. Martedì - durante un incontro con una delegazione di operai incontrata sul treno - ha scaricato la colpa della fallimentare vendita su Enrico Rossi e Maurizio Landini. Ma la scelta fu del ministero dello Sviluppo Economico e lui festeggiava sui social. Il presidente della Regione Toscana: "Lo querelo". Poi la smentita dello staff del segretario Pd.

- Blitz Skinhead, il racconto di Como senza frontiere: “Ci hanno accerchiato, è stata intimidazione”.
“Sono entrati e ci hanno accerchiato, è stata una vera e propria intimidazione”. Inizia così il racconto di Annamaria Francescato, portavoce della rete Como senza frontiere, ancora scossa dopo l’incursione di quindici militanti di Veneto Fronte Skinheads alla riunione di martedì 28 novembre.

- Ius soli, Fabio Volo contro Renzi: “Come fate a non approvarla?”. L’ex premier risponde ma lo scrittore se ne va: “No ai comizi”.
Nei camerini della Rai aveva apostrofato Silvio Berlusconi: “Le sue parole su Ius soli non sono fighe, sono brutte, da teste piccole”. Questa volta, invece, la battaglia di Fabio Volo sulla legge di cittadinanza è stata con Matteo Renzi. Un dialogo finito male visto che lo scrittore e conduttore radiofonico ha lasciato l’incontro perché aveva sentito una risposta troppo tecnica che ha trasformato – parola di Volo – la presentazione di un libro in un comizio.

- Ex Jugoslavia, generale croato beve veleno in aula dopo la condanna a 20 anni e muore.
Slobodan Praljak, 72 anni, ha ingerito la sostanza mentre i giudici stavano leggendo la sentenza di colpevolezza per crimini di guerra in Bosnia. E' stato condannato per non avere impedito il rastrellamento dei musulmani a Prozor e per avere ordinato la distruzione del ponte di Mostar.

- Denis Bergamini “ucciso prima di essere messo sotto il camion”.
I periti nominati dalla Procura hanno concluso che la causa della morte del calciatore potrebbe essere un “soffocamento lento”. Sembrerebbe, infatti, che sia stato soffocato “con una busta”.



Nessun commento

 
Privacy Policy
Cell. 393 7880 195
Questa WebRadio trasmette solo musica sotto Licenza Creative Commons.
Torna ai contenuti | Torna al menu