Privacy Policy

Le News di oggi 29/10/2017 - - Radio Saiuz

Loading ...
Radio Saiuz TV
Loading ...
Ricerca
Radio Saiuz Classic
    Radio Saiuz
Sono le
di
Vai ai contenuti

Menu principale:

Le News di oggi 29/10/2017

Pubblicato da saiuz in News · 29/10/2017 09:00:00
- Elezioni Sicilia, il governo Renzi-Berlusconi c’è già: dopo le regionali pezzi del Pd pronti a sostenere Musumeci.
Le larghe intese previste da più fronti dopo il voto nazionale sarebbero tenute a battesimo - ancora una volta - sull'isola, dove tutti i sondaggi vedono in vantaggio l'aspirante governatore del centrodestra, tallonato da Cancelleri del Movimento 5 Stelle. Alcuni candidati all'Ars con il centrosinistra, però, sono già pronti a entrare in maggioranza subito dopo il voto. A confermarlo al fattoquotidiano.it sono tre autorevoli fonti politiche - esponenti di tutti gli schieramenti in campo - che hanno raccontato dei colloqui in corso tra destra e sinistra.

- Standard & Poor’s, Gentiloni: “Con il rating non si mangia ma la promozione ci aiuterà”.
Il presidente del Consiglio sulla promozione dell'agenzia Usa che dopo 15 anni venerdì sera ha rivisto al rialzo il merito di credito dell'Italia.

- Livorno, inchiesta su Nogarin per la partecipata che annullò la gara. I revisori dissero: “Incomprensibile e ingiustificato”.
Le indagini della Procura su un bando della Spil, in crisi da tempo, per individuare un consulente legale. Partecipò (e perse) Lanzalone, "l'avvocato del M5s" ora presidente di Acea a Roma. Il sindaco partecipò a una delle riunioni in cui cda e sindaci si scontrarono: "Ma io non ho avuto ruoli in quelle decisioni".

- Catalogna indipendente, vice premier di Madrid assume la presidenza. Puigdemont: “Resistiamo, no violenza”.
Delegate a Soraya Sáenz de Santamaría le funzioni e i poteri del presidente della Generalitat. Il capo della polizia regionale rimosso con un ordine del ministero degli Interni. Il quotidiano catalano Ara: "Da lunedì possibile arresto di Puigdemont".

- Favignana, tre detenuti evadono dal carcere: segano le sbarre e superano il muro calandosi con le lenzuola.
L'allarme per la fuga è scattato circa quattro ore dopo l'evasione. Il dipartimento di amministrazione penitenziaria, però, ha motivo di ritenere che i tre hanno già raggiunto la terraferma. I tre detenuti, tra l'altro, hanno storie criminali robuste e tra loro c'è anche un ergastolano.

Bookmark and Share

Nessun commento

 
Privacy Policy
Cell. 393 7880 195
Questa WebRadio trasmette solo musica sotto Licenza Creative Commons.
Torna ai contenuti | Torna al menu