Privacy Policy

IPPICA: IHP SVELA LA MORTE DI TRE CAVALLI A LE CAPANNELLE MA NON SONO GLI UNICI. - - Radio Saiuz

Loading ...
Radio Saiuz TV
Loading ...
Ricerca
Radio Saiuz Classic
    Radio Saiuz
Sono le
di
Vai ai contenuti

Menu principale:

IPPICA: IHP SVELA LA MORTE DI TRE CAVALLI A LE CAPANNELLE MA NON SONO GLI UNICI.

Pubblicato da Rosario Moreno in Comunicato Stampa · 10/10/2017 19:17:00
COMUNICATO

IPPICA: IHP SVELA LA MORTE DI TRE CAVALLI A LE CAPANNELLE MA NON SONO GLI UNICI.
Grazie ad alcune segnalazioni, a un lungo lavoro di ricerca e a riscontri incrociati, IHP rivela la
notizia e le immagini di tre gravissimi incidenti avvenuti a Roma, all’ippodromo Le Capannelle,
ad aprile, a giugno e a settembre di quest’anno. A seguito delle fratture riportate sono stati abbattuti Song For My Heart (3 anni), Machiavellico
(4 anni) e Ginseng Coffee (5 anni).Le immagini delle tre cadute sono terribili e, comparandole, troviamo delle similitudini: 1) i cavalli hanno inciampato sul terreno, non sono entrati in collisione con altri cavalli; 2) le cadute sono avvenute nello stesso tratto di pista.
A Capannelle gira insistente la voce secondo cui, anche a causa della crisi che investe l’ippica,
negli ultimi tempi la manutenzione della pista sarebbe carente, tanto che il tracciato
presenterebbe pericolosissime buche e avvallamenti e il conseguente rischio che un cavallo
lanciato al galoppo incespichi.
Ufficialmente non c’è alcuna conferma di questa circostanza. Per tentare di fare chiarezza, IHP
ha scritto una lettera al Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali (MIPAAF),
chiedendo l’apertura di un’inchiesta. Il MIPAAF infatti gestisce gli allevamenti e le corse di
trotto e di galoppo in Italia. Song For My Heart, Machiavellico e Ginseng Coffee non sono gli unici cavalli ad aver perso la vita negli ultimi mesi: altri incidenti mortali si sono registrati altrove e in particolare nel famigerato ippodromo di Merano. Ma trovarne traccia nelle agenzie di stampa è pressoché
impossibile.
Dichiara Sonny Richichi, presidente di IHP: “Nonostante il tasso di mortalità (sotto l'1%) sia considerato basso dagli addetti ai lavori, per noi e per la maggior parte dell’opinione pubblica è inaccettabile che un cavallo venga costretto a tutto ciò: vita innaturale, allenamenti e gare che iniziano ben prima che si completi lo sviluppo muscolo-scheletrico, rischio di incidenti e anche di morte. Per poi comunque essere rottamato appena le sue prestazioni
calano. Occorre che il Ministero prenda atto del generale diminuito interesse verso questo tipo di utilizzo dei cavalli, parallelo a una maggiore sensibilità dell’opinione pubblica verso il rispetto di questi animali, e che adegui le sue politiche in senso più favorevole alla loro tutela”.

VIDEO DEGLI INCIDENTI A LE CAPANNELLE (ATTENZIONE: IMMAGINI FORTI)


Bookmark and Share

Nessun commento

 
Privacy Policy
Cell. 393 7880 195
Questa WebRadio trasmette solo musica sotto Licenza Creative Commons.
Torna ai contenuti | Torna al menu