Privacy Policy

Le News di oggi 09/10/2017 - - Radio Saiuz

Loading ...
Radio Saiuz TV
Loading ...
Ricerca
Radio Saiuz Classic
    Radio Saiuz
Sono le
di
Vai ai contenuti

Menu principale:

Le News di oggi 09/10/2017

Pubblicato da saiuz in News · 9/10/2017 06:37:00
- Catalogna, a Barcellona la marcia degli unionisti. Vargas Llosa: “La passione può essere distruttiva”.
Dopo Madrid marcia per l'unità nella città catalana. Fra gli slogan cantati dalla folla, i più popolari sono contro il presidente catalano ("Puigdemont in prigione!") e contro il capo della polizia catalana dei Mossos ("Trapero traditore!") accusato di sedizione. Il tweet di Rajoy: "Non siete soli".

- Catalogna, dalla Scozia alla Corsica: il possibile effetto domino che rischia di sgretolare l’Europa.
Dai Paesi Baschi, passando per la voglia di secessione scozzese, dall’indipendentismo fiammingo in Belgio, fino al timore di ingerenza di Mosca nella vita delle popolazioni russofone delle Repubbliche Baltiche. Un mosaico di decine di movimenti e partiti che, nell’ipotesi di una nuova rinascita dei sentimenti indipendentisti, potrebbe contribuire a fare a pezzi l’Unione Europea.

- Legge elettorale, Di Battista: “Colpo di Stato istituzionale. Ed è colpa anche degli italiani. Sindacati? Hanno distrutto Italia”.
Il deputato M5s si appella anche a Mattarella: "Si ricordi Porcellum e Italicum, non firmi". Rifiuta qualsiasi alleanza con la Lega ("Salvini accetta il governo Renzi-Berlusconi per qualche poltrona") e conferma l'astensione sullo Ius Soli: "Delrio si dimetta invece di fare lo sciopero della fame".

- Attentato Marsiglia, arrestato a Ferrara un fratello di Ahmed Hanachi.
L'arrestato si chiama Anis Hanachi, 25 anni, ed è stato bloccato ieri sera dagli uomini della Digos di Bologna e Ferrara, che hanno eseguito un mandato di arresto europeo emesso dalle autorità francesi.

- Caso Cucchi, giudice designato incompatibile e il processo rischia di slittare.
Il rischio prescrizione incombe sul processo Cucchi. Il reato di calunnia contestato a tre carabinieri si prescriverà tra un anno esatto, a ottobre del 2018. È l’ennesimo intoppo sull’infinita vicenda giudiziaria nata sulla morte di Stefano Cucchi, deceduto il 22 ottobre 2009 nell’ospedale Sandro Pertini di Roma, dopo l’arresto per possesso di droga. Sono passati otto anni dal giorno della morte del geometra e dopo una prima inchiesta finita con una sfilza di assoluzioni definitive per i medici, la fine sembra lontana. Con l’indagine bis, nata a settembre del 2015, la Procura di Roma ha intanto messo sotto accusa per la prima volta i carabinieri che arrestarono il giovane: in cinque sono stati rinviati a giudizio.



Nessun commento

 
Privacy Policy
Cell. 393 7880 195
Questa WebRadio trasmette solo musica sotto Licenza Creative Commons.
Torna ai contenuti | Torna al menu