Privacy Policy

Le News di oggi 17/12/2017 - - Radio Saiuz

Loading ...
Radio Saiuz TV
Loading ...
Ricerca
Radio Saiuz Classic
    Radio Saiuz
Sono le
di
Vai ai contenuti

Menu principale:

Le News di oggi 17/12/2017

Pubblicato da saiuz in News · 17/12/2017 08:52:00
- Vitalizi, Boeri a convegno ex eletti: ‘Basta vittimismo, date privilegio ai più poveri’. Loro: ‘No, non siamo uguali agli altri’.
Lo scontro all'evento su Populismo e democrazia organizzato a Roma il 13 dicembre scorso. Il presidente Inps contro gli ex parlamentari: "Avete atteggiamenti anacronistici. Sembrate sulla plancia del Titanic mentre il Paese ha 4 milioni e mezzo di poveri". E quindi la proposta: "Versate individualmente una parte della pensione al fondo per il reddito d'inclusione". Ma il suo discorso viene interrotto in sala da brusii e contestazioni.

- Sicilia, Micciché viene eletto e detta l’agenda: “Rivedere l’Antimafia, no tagli agli stipendi. Dell’Utri in cella? Cattiveria”.
Il neopresidente dell'Assemblea regionale siciliana difende il fondatore di Forza Italia: "Inaudita cattiveria da parte di qualcuno che si arroga il diritto di essere Dio". Poi annuncia di aver chiesto un incontro a Claudio Fava perché la commissione Antimafia "così come non va". Lotta agli sprechi, dice, ma nessun taglio agli stipendi: "Il marxismo ha fallito".

- Pensioni d’oro, Renzi contro Di Maio: ‘Vuole risparmiare 12 miliardi? Folle, così taglia quelle da 2300’. ‘No, piano pluriennale’.
Il segretario Pd ha replicato alla proposta del leader M5s dopo che ha presentato il piano di recupero fondi per abolire la legge Fornero. Che però ha specificato: "Intendevamo colpire solo quelle oltre i 5mila euro e in più anni".

- Trump: “transessuale”, “feto”, “diversità” e “basato sulla scienza” cancellati dal lessico della Sanità.
La notizia è stata ripresa da tutti i media statunitensi, che accusano il Presidente Trump di voler "sottomettere la scienza a questioni di opportunità politica" e di voler "imbrigliare il dibattito sulle questioni di bioetica e sui diritti civili".

- Austria, c’è intesa sul governo. All’estrema destra 3 ministeri chiave: Esteri, Difesa e Interno.
Il nuovo esecutivo giurerà lunedì 18 dicembre. Nell'intesa sottoscritta tra i due partiti della coalizione nero-blu si ribadisce l'impegno con l’Ue e altre organizzazioni internazionali e si esclude un referendum stile Brexit nel Paese. "Solo in un’Europa forte ci può essere un’Austria altrettanto forte".

Bookmark and Share

Nessun commento

 
Privacy Policy
Cell. 393 7880 195
Questa WebRadio trasmette solo musica sotto Licenza Creative Commons.
Torna ai contenuti | Torna al menu