Privacy Policy

Le News di oggi 08/11/2017 - - Radio Saiuz

Loading ...
Radio Saiuz TV
Loading ...
Ricerca
Radio Saiuz Classic
    Radio Saiuz
Sono le
di
Vai ai contenuti

Menu principale:

Le News di oggi 08/11/2017

Pubblicato da saiuz in News · 8/11/2017 06:52:00
- Sicilia, il ritorno dei ‘vasa vasa’: Micciché, Romano e i leghisti ex Mpa. Musumeci vince con 97mila voti ‘impresentabili’.
Le preferenze raccolte dai candidati del centrodestra, sui quali ilfattoquotidiano.it aveva acceso i riflettori durante la campagna elettorale, sono 97.236. Non erano solo indagati o condannati, ma anche quelli con legami familiari o trascorsi personali che sollevavano più di qualche dubbio. Alcuni di quei nomi sono entrati all'Ars. Altri, invece, sono rimasti fuori. Ma il loro apporto è stato fondamentale per la vittoria del governatore e dell'intera coalizione. Lui minimizza: "Preso meno voti delle liste".

- Matteo Renzi: “Non ho l’ansia di tornare a Palazzo Chigi. Berlusconi? Ho tutto l’interesse che sia della partita”.
Intervistato durante DiMartedì, il segretario del Partito Democratico afferma che il dibattito sul premier "è sterile perché decide il Parlamento". Poi commenta l'attesa sentenza di Strasburgo sulla candidabilità di Berlusconi: "Mi auguro ci sia, ma decidono i giudici. Si è messo in testa di fare la versione restaurata, come Blade Runner". Stoccata a Di Maio per l'assenza: "È il nulla, come direbbe Gene Gnocchi".

- Grandi navi, Delrio rilancia stop deciso da Clini-Passera 5 anni fa. E si prende altro tempo. Ambientalisti: “Scelta peggiore”.
Il titolare del dicastero ai Trasporti: “Tutte le navi oltre le 55 mila tonnellate nell'arco di 3-4 anni andranno a Marghera”. Il che significa che per quasi dieci anni dal decreto che le aveva messe fuorilegge, il via vai delle imbarcazioni non cesserà. Anche perché l'arrivo fino a Marghera potrà essere garantito solo da importanti lavori di scavo dei canali già esistenti.

- Biotestamento, l’imbarazzo delle onorevoli in maggioranza. De Biasi (Pd): “Ddl fermo? Dite pure che facciamo schifo, ma sono leggi combattute”.
A più di dieci anni dalla morte di Piergiorgio Welby e a quasi dieci da quella di Eluana Englaro, l’Italia non ha ancora una legge sul testamento biologico. E il testo approvato ad aprile dalla Camera è ancora fermo in Senato, in attesa che la discussione in Aula venga calendarizzata, se mai lo sarà.

- Mps adegua il prezzo dei crediti al mercato e perde 3 miliardi. Ma per l’ad la banca è “pronta per il cambiamento”.
Come l'operazione possa alla fine trasformarsi in un buon affare per lo Stato azionista e per i contribuenti è ancora tutto da capire. Sarà già tanto se non verranno chieste altre trasfusioni di denaro, ma il rischio che Siena finisca con il trasformarsi in una sorta di “Alitalia delle banche” resta molto alto.



Nessun commento

 
Privacy Policy
Cell. 393 7880 195
Questa WebRadio trasmette solo musica sotto Licenza Creative Commons.
Torna ai contenuti | Torna al menu