Privacy Policy

Le News di oggi 10/10/2017 - - Radio Saiuz

Loading ...
Radio Saiuz TV
Loading ...
Ricerca
Radio Saiuz Classic
    Radio Saiuz
Sono le
di
Vai ai contenuti

Menu principale:

Le News di oggi 10/10/2017

Pubblicato da saiuz in News · 10/10/2017 06:22:00
- Ilva, anzianità azzerate e tagli di 2.700 euro l’anno all’integrativo. Sono le buste paga degli operai nel piano Am Investco.
Con la sola scomparsa dell’integrativo, un operaio di livello ‘medio’ perderebbe più di 2.700 euro di stipendio lordo all’anno. Ma non è finita. Nel documento di Am Investco si legge infatti che “non vi sarà continuità rispetto al rapporto di lavoro neanche in relazione al trattamento economico e all’anzianità”. Così, secondo i calcoli dei sindacati, i lavoratori potrebbero mediamente perdere tra il 20% e il 30% del loro salario.

- Legge elettorale, rischio fiducia o canguro per far passare il Rosatellum 2.0. Le opposizioni: “Boldrini rifiuti forzature”.
Quando mancano meno di 24 ore all'inizio dell'esame da parte dell'Aula del provvedimento che modifica il sistema di voto, il timore è che la maggioranza presenti emendamenti preclusivi che fanno decadere tutti gli altri e che venga tolto tempo alla discussione dell'Assemblea.

- M5s, caos Regionarie Lazio: liti tra i consiglieri per le “cordate”. Barillari contro la collega: “Mi ha boicottato”.
Scontro dentro il Movimento romano quando alla vigilia del voto in rete per scegliere il candidato governatore. In corsa tra i big anche la deputata Roberta Lombardi che, anche alla luce delle spaccature, si prepara alla vittoria. Anche se le polemiche rischiano di lasciare segni profondi in vista della campagna elettorale.

- Mattarella: “La toga non è un abito di scena. Il magistrato non sia guidato da opinioni personali”.
Il presidente della Repubblica ha ricevuto al Quirinale i giovani magistrati e ribadito la necessità di principi come "autonomia e indipendenza", senza che però questi legittimino "ogni genere di decisioni". In sala anche il ministro della Giustizia Orlando e il vicepresidente del Csm Legnini .

- Stefano Cucchi, “mancata diagnosi e cure inadeguate”. Ecco perché la Cassazione ha annullato l’assoluzione dei medici.
"Il giudice d’appello - scrivono gli ermellini - è giunto a un’ingiustificata semplificazione del proprio compito e, per conseguenza, si è arreso davanti alla difficoltà di accertare le responsabilità di coloro che, ricoprendo specifiche posizioni di garanzia, avevano posto in essere una serie di comportamenti giudicati gravemente negligenti".

Bookmark and Share

Nessun commento

 
Privacy Policy
Cell. 393 7880 195
Questa WebRadio trasmette solo musica sotto Licenza Creative Commons.
Torna ai contenuti | Torna al menu