Privacy Policy

Le News di oggi 21/01/2018 - - Radio Saiuz

Loading ...
Radio Saiuz TV
Loading ...
Ricerca
Radio Saiuz Classic
    Radio Saiuz
Sono le
di
Vai ai contenuti

Menu principale:

Le News di oggi 21/01/2018

Pubblicato da saiuz in News · 21/1/2018 12:07:00
- Elezioni, Berlusconi: “Sarà Forza Italia a indicare il premier. Debito pubblico? Per abbatterlo serve piano di privatizzazioni”.
In un'intervista al Corriere della Sera, l'ex premier si dice convinto che Forza Italia prenderà più voti di tutti e che per questo le spetterà il compito di scegliere il presidente del Consiglio: "Sarà una personalità sarà di assoluta autorevolezza".

- Migranti inarrestabili, il blocco a Ventimiglia li spinge nella neve. Video-reportage: con scarpe di tela oltre le Alpi a 1800 metri.
Dopo la chiusura del confine di Ventimiglia, le Alpi sono diventate la nuova rotta dei migranti che vogliono andare in Francia. Ogni giorno a Bardonecchia, stazione sciistica dell’Alta Val di Susa, decine di persone si mettono sui sentieri provando ad eludere i controlli della polizia

- Popolare Vicenza, così gli indagati si disfavano dei beni: dalle donazioni alle mogli ai trust e ai lingotti d’oro.
Adesso che la Procura della Repubblica ha ottenuto dal Tribunale i primi congelamenti di beni, titoli e conti correnti di cinque imputati del procedimento che sono nella fase dell'udienza preliminare, si scopre che certe preoccupazioni erano fondate.

- Voto di scambio, Luigi Cesaro indagato insieme al figlio Armando. Forza Italia li ha già assolti: ‘Interferenze giustizialiste’.
La nuova accusa arriva proprio mentre i due esponenti del partito di Silvio Berlusconi sono in ballo per candidarsi alle lezioni politiche del prossimo 4 marzo: il padre potrebbe correre al Senato, il figlio alla Camera. Ma il partito azzurro li blinda: "Non ci faremo intimidire da simili iniziative e lotterà per evitare che il libero consenso dei cittadini possa essere condizionato o inquinato".

- “Potere al popolo”. La lista di sinistra che può far piangere Liberi e Uguali.
Ci sono sindacalisti come Giorgio Cremaschi (ex Fiom) e politici come Maurizio Acerbo (Rifondazione comunista). Un’ex staffetta partigiana ed ex parlamentare come Lidia Menapace e la pasionaria dei No Tav Nicoletta Dosio. Ma anche sostenitori non candidati come l’allenatore Renzo Ulivieri e Haidi Giuliani, madre di Carlo, il ragazzo ucciso al G8 di Genova.
Tutti a pugno chiuso e con una stella rossa da seguire, quella di “Potere al popolo”, nuova forza politica nata a novembre sulle ceneri del movimento del Teatro Brancaccio (Roma), che si presenta alle elezioni da outsider e fuori dalle alleanze, raccolta di firme permettendo (“ma siamo già a buon punto”, dicono).



Nessun commento

 
Privacy Policy
Cell. 393 7880 195
Questa WebRadio trasmette solo musica sotto Licenza Creative Commons.
Torna ai contenuti | Torna al menu