Rassegna Stampa del 01/12/2020 1 Edizione

Chiacchiere

Loading ...
Vai ai contenuti

Rassegna Stampa del 01/12/2020 1 Edizione

Radio Saiuz Network
Pubblicato da saiuz in Rassegna Stampa · 1 Dicembre 2020
- Folla per lo shopping, Variati (Viminale): “Sindaci e Regioni possono già intervenire. Gesti irresponsabili possono pesare sul nuovo Dpcm”. INTERVISTA - Il sottosegretario all'Interno Achille Variati, già sindaco di Vicenza per 15 anni, a ilfatto.it: "Lo Stato c'è con prefetti e questori. Rafforzeremo i controlli, ma con equilibrio per evitare tensioni sociali". Un suggerimento agli enti locali? "Magari un senso unico pedonale nelle vie dello shopping"

- Giornata mondiale contro l’Aids, l’epidemia che non si vede ma non si arresta. “Immunità? Hiv muta continuamente”. Se da una parte è vero che sono in costante diminuzione i nuovi casi in Italia, con un’incidenza che è inferiore a quella del resto dell’Ue dall’altra si arriva troppo tardi al test. Poi c’è un sommerso che preoccupa. “Oggi calcoliamo 18mila persone che vivono in Italia con l’infezione da Hiv ma che non sanno di averla" dice Massimo Andreoni, direttore scientifico della Società italiana di malattie infettive e tropicali (Simit)

- Ospedali Santi Paolo e Carlo di Milano, la Regione impedisce l’accesso ai consiglieri. Che contestano la commissione: “Non è imparziale, qui serve l’anticorruzione”. Finisce in Consiglio regionale la vicenda degli ospedali milanesi dove i medici hanno denunciato di dover dilazionare le cure e fare scelte “né clinicamente né eticamente tollerabili”. La direzione ha istituito una commissione ma 8 componenti su 9 sono interni, tre hanno già preso posizione firmando la contro-lettera di solidarietà alla direzione che sconfessa i colleghi. Il Pd promuove una mozione per rifarla da capo con elementi esterni e rappresentanze dei lavoratori. "Sia guidata dal magistrato Canzio". Intanto, è fonti interne parlando i 400 contagi tra il personale negli ultimi due mesi, dovuti anche all'organizzazione dei reparti a "macchia di leopardo". Ecco la mappa

- Così un cavillo legale affossa i produttori di pellicole adesive. “2mila occupati a rischio in un distretto che esporta 70% della produzione”. Le aziende che producono il film protettivo e adesivo applicato sugli elettrodomestici hanno sempre versato il contributo per la gestione dei prodotti nel fine vita al consorzio Polieco. Ma lo rivendica anche il Conai (Consorzio nazionale imballaggi), secondo cui il prodotto è un imballaggio. Il settore dovrebbe pagare 40 milioni a fronte di ricavi per 200. Ministero dell'Ambiente impegnato per una soluzione, ma le cause vanno avanti

- Roma, 28 arresti per droga e Camorra: c’è anche Michele Senese. Un cartello di spaccio era gestito da “Diabolik” Piscitelli. Traffico di droga e, a vario titolo, di estorsione, detenzione e porto illegale di armi, lesioni personali gravissime, tentato omicidio, trasferimento fraudolento di valori, reati, per la maggior parte, aggravati dal metodo mafioso sono le accuse per gli indagati

- Natale, la bozza Ue: “Valutare divieto messe”. La proposta delle Regioni in vista del Dpcm: sì agli spostamenti tra zone dello stesso colore. Le Regioni si sono riunite per cercare l'intesa sulle linee guida da portare sul tavolo del governo in vista del prossimo decreto che regolerà le festività. Il presidente del Lazio e segretario del Pd Zingaretti: "Riaprire tutto? Perseverare è diabolico". Altri governatori chiedono maggiori aperture, Toti: "Semplificare il processo decisionale per assegnare le zone". Intanto arrivano le raccomandazioni di Bruxelles: "Sostituire cerimonie con iniziative online, in tv o alla radio"

- Regeni, i pm egiziani: “I magistrati italiani non hanno prove sufficienti”. E insistono sulla falsa pista dei rapinatori. È questa la posizione della procura egiziana emersa da un comunicato congiunto con i pm di Roma e diffuso dopo l'ultimo incontro in videoconferenza di oggi. A pochi giorni dalla chiusura delle indagini da parte dei magistrati capitolini, prevista entro il 4 dicembre, il procuratore Michele Prestipino ha fatto sapere al procuratore generale d’Egitto, Hamada al-Sawi, che l'intenzione degli inquirenti è quella di andare avanti nella ricerca di verità e giustizia per il ricercatore di Fiumicello


www.saiuzmedia.it - saiuzradio@gmail.com - Tel. 393 7880 195
Powered by Flussonic
Torna ai contenuti