ORSI TRENTINO: LEAL RITIENE INACCETTABILI LE MOTIVAZIONI DI ARCHIVIAZIONE DELLA PROCURA DI TRENTO E PRESENTA OPPOSIZIONE

Chiacchiere
00:00:00
Vai ai contenuti

ORSI TRENTINO: LEAL RITIENE INACCETTABILI LE MOTIVAZIONI DI ARCHIVIAZIONE DELLA PROCURA DI TRENTO E PRESENTA OPPOSIZIONE

Radio Saiuz Network
Pubblicato da saiuz in Comunicati stampa · 13 Gennaio 2022
COMUNICATO STAMPA
ORSI TRENTINO: LEAL RITIENE INACCETTABILI LE MOTIVAZIONI DI ARCHIVIAZIONE DELLA PROCURA DI TRENTO E PRESENTA OPPOSIZIONE

LEAL Lega Antivivisezionista riceve comunicazione della richiesta di archiviazione della Procura di Trento riguardanti la denuncia per le condizione di salute e di detenzione degli orsi all’interno del Casteller presentata nei confronti della Provincia Autonoma di Trento e annuncia l’opposizione all’archiviazione.
Le condizioni di detenzione dei plantigradi al Casteller sono incompatibili con la natura di questi animali e con le loro più basiche esigenze etologiche. Le condizioni di malessere furono ben evidenziate anche dal Rapporto dei Carabinieri Cites datato 21 settembre 2020 che LEAL ottenne in esclusiva con un accesso agli atti e lo rese pubblico (*).
Gian Marco Prampolini presidente LEAL dichiara: “Le motivazioni poste a sostegno  della richiesta di archiviazione della richiesta di archiviazione sono inaccettabili e pertanto faremo richiesta dei fascicoli e presenteremo opposizione di archiviazione tramite la nostra legale Aurora Loprete. Ricordiamo che M49 rimane prigioniero nella struttura e il nostro impegno è quello di batterci ad oltranza per lui e per gli orsi del Trentino che nonostante siano specie protetta non hanno tutela sul territorio da parte della Provincia”.

(*) https://leal.it/wp-content/uploads/2020/11/ORSI_CASTELLER_RELAZIONE_CITES_21_SET_2020.pdf


www.saiuzmedia.it - saiuzradio@gmail.com - Tel. 393 7880 195
Powered by Flussonic
Torna ai contenuti