Privacy Policy

Radio Favaro Veneto - Radio Saiuz

Radio Saiuz
Loading ...
Ora in onda
Ricerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Radio Favaro Veneto

Partner
Radio Favaro Veneto

Le News di oggi 21/03/2018
- Regeni, il pm Zucca: “I torturatori del G8 ai vertici della nostra polizia. Come possiamo chiedere quelli dell’Egitto?”.
"Lo sforzo che chiediamo a un paese dittatoriale è uno sforzo che abbiamo dimostrato di non saper far per vicende meno drammatiche", ha detto il sostituto procuratore generale ligure, già giudice del processo sui fatti della Diaz, intervenendo allo stesso dibattito sulla difesa dei diritti internazionali al quale hanno partecipato anche i genitori del ricercatore torturato e ucciso. "Siamo stati abbandonati", ha detto la madre di Giulio.

- Catania, esplosione per fuga di gas: una persona carbonizzata. Morti 2 pompieri.
La deflagrazione è avvenuta in una palazzina del centro storico, in via Garibaldi. Altri due vigili del fuoco sono stati ricoverati in gravi condizioni. La procura apre un fascicolo .

- Catania, la guardia costiera libica alla nave dell’ong (poi sequestrata dai pm): “Dateci i migranti o vi uccidiamo”.
“Avete tre minuti per consegnare i migranti o vi uccido“. E poi: “Avete trenta secondi o vi ammazzo“. È il 15 marzo scorso e la nave dell’Ong spagnola ProActiva Open Arms si imbatte nelle motovedette della Guardia costiera libica. L’equipaggio ha raccontato di aver ricevuto l’ordine di consegnare le persone salvate, e di essere stato minacciato anche con le armi.

- Camere, M5s fa secondo giro di colloqui: “Presidenza di Montecitorio a noi? Nessun partito è contrario”.
I capigruppo del Movimento 5 stelle hanno rivisto le delegazioni dei vari partiti: si sono confrontati sul metodo, ma non sono ancora usciti i nomi dei candidati per le presidenze. Tensioni nel centrodestra, Schifani: "No a veti". Ma Toti: "I grillini sono l'interlocutore". Nel Pd si discute sull'ipotesi referendum per chiedere il parere della base.

- Daphne Caruana Galizia, la fonte della giornalista assassinata si consegna alla polizia di Atene: “Temo per la mia vita”.
Si chiama Maria Efimova lavorava alla Pilatus Bank e aveva rivelato a Caruana Galizia di traffici illeciti in denaro fra i governanti dell’Azerbagian e di Malta. Soldi poi spostati a Dubai e quindi a una serie di conti intestati a società di Panama. Una di quelle società - la Engrand - per Caruana Galizia era riconducibile a Michelle Muscat, moglie del premier maltese Josephs Muscat.
 
 
Privacy Policy
Cell. 393 7880 195
Questa WebRadio trasmette solo musica sotto Licenza Creative Commons.
Torna ai contenuti | Torna al menu