Le News - Radio Saiuz Network

Chiacchiere
Vai ai contenuti

SENTENZA DEL TAR DI TRENTO: L’ORSA JJ4 RIMANE LIBERA E M57 CONDANNATO ALL’ERGASTOLO. LEAL ANNUNCIA UN IMMEDIATO RICORSO PER CHIEDERE LA LIBERAZIONE DELL'ORSO.

Radio Saiuz Network
Pubblicato da saiuz in Comunicati stampa · 17 Aprile 2021
COMUNICATO STAMPA LEAL

SENTENZA DEL TAR DI TRENTO: L’ORSA JJ4 RIMANE LIBERA E M57 CONDANNATO ALL’ERGASTOLO. LEAL ANNUNCIA UN IMMEDIATO RICORSO PER CHIEDERE LA LIBERAZIONE DELL'ORSO.

Il Tar di Trento con due sentenze distinte ha deciso oggi le sorti dell’orsa JJ4 e dell’orso M57, il giovane plantigrado che ad Andalo aveva avuto un incontro ravvicinato con un carabiniere.

La sentenza per JJ4 ha accolto il ricorso di LEAL e di altre sigle e quanto LEAL ha documentato e motivato nel ricorso alle ordinanze di cattura emesse dalla Pronvincia di Trento che volevano rinchiudere l'orsa JJ4 sulla base di una sua presunta pericolosità. I giudici hanno quindi annullato definitivamente l'ordinanza di cattura e l'orsa potrà godersi gli spazi aperti con i suoi tre cuccioli.
Per il povero M57 la sentenza è stata sfavorevole poiché il Tar ha stabilito che non debba essere liberato anche in assenza di un provvedimento scritto sulla base della pericolosità dell'animale che ha ferito il carabiniere.
Gian Marco Prampolini, Presidente LEAL sottolinea: "I giudici si sono basati su quella che viene definita "aggressione" ma gli esperti di orsi, viste le dinamiche dell'incontro che ha lasciato l'uomo solo leggermente ferito, la definiscono ragionevolmente un semplice avvertimento. LEAL non accetta il fatto che un animale poco più che cucciolo termini la sua esistenza in una misera gabbia e tramite gli avvocati Aurora Loprete e Paolo Emilio Letrari farà immediato ricorso al Consiglio di Stato per sospensiva della sentenza contro questa condanna".                         


www.saiuzmedia.it - saiuzradio@gmail.com - Tel. 393 7880 195
Torna ai contenuti